Doppiaggio

Doppiaggio

Il doppiaggio è nato 77 anni fa, a seguito dell’introduzione del sonoro. In America, inizialmente, per doppiare i film per l’Italia, si utilizzavano attori italo americani, residenti a Los Angeles. Questi, però, parlavano un italiano sensibilmente contaminato dalla lingua inglese. In Italia il regime fascista vietava la proiezione di film in lingua originale, obbligando la distribuzione a occuparsi della traduzione.

Nel primo dopoguerra molti operarono la scelta di impiegare attori, fino a quel momento dediti alle rappresentazioni teatrali.

E’ stato proprio trent’anni fa, pochi anni dopo la nascita della Sedif, che il doppiaggio in Italia acquisiva la piena maturità. La figura di doppiatore non era più incarnata dall’attore teatrale in crisi, piuttosto che dall’attore di cinema di secondo piano, bensì da professionisti esperti in materia di dizione, di recitazione e di controllo e padronanza dei ritmi.

La Sedif è una società che rappresenta l’eccellenza nel doppiaggio artistico, e cioè nella particolare tecnica utilizzata per i film, che consiste nel sostituire la voce originale di un attore con quella di un doppiatore, con l’obiettivo di infondere nello spettatore le stesse sensazioni che avrebbe avuto, ascoltando il parlato dell’attore originale.